MattiXFede alla Komen, prima classificata con maggiore percentuale femminile a bordo

«Un risultato che ci inorgoglisce, per aver contribuito a dare un segno di concreta collaborazione alla attività meritoria che la associazione Susan G. Komen pugliese e barese porta avanti da anni nella lotta al tumore al seno». Commenta così la partecipazione alla veleggiata organizzata domenica scorsa dal Circolo della vela di Bari, l’equipaggio della imbarcazione Matti X Fede, prima classificata con la maggiore percentuale femminile a bordo.

La società sportiva ha accolto l’invito dell’équipe della Piccola Casa Beata Chiara, centro diurno Alzheimer di Bari, di partecipare alla veleggiata portando a bordo operatrici alla prima esperienza del genere, ma animate dal desiderio di esserci. Due le ospiti di onore: Antonella Spigonardo, vicepresidente della associazione Parkinson Puglia onlus, e l’assessore al Welfare del Comune di Bari, Francesca Bottalico.

«Ho accolto con piacere l’invito – ha detto l’assessore – per sostenere la battaglia contro il tumore al seno e testimoniare un impegno che deve essere quotidiano e diffuso, a partire da ciascuno e da ciascuna di noi, nella prevenzione, diagnosi precoce, ricerca e cura contro questa malattia che colpisce le donne». E per rendere ancora più visibile questa testimonianza tutto l’equipaggio ha indossato una bandana in segno di solidarietà alle donne che lottano contro il cancro.

«Non è stata semplice la veleggiata – ha commentato il timoniere Antonio Cantoro – a causa di condizioni meteomarine caratterizzate da forte corrente e vento di intensità variabile, che hanno lasciato molte imbarcazioni nella difficoltà di passare la boa di Torre Quetta. Ma anche per questo è stata una bella esperienza che il nostro speciale equipaggio in rosa non dimenticherà».

Secondo posto al Trofeo nicolaiano per MattiXFede

Photo Antonella Battista ©

Dopo un Campionato invernale impegnativo, che non ha premiato in termini di classifica – ma MattiXFede e il suo equipaggio erano all’esordio – arriva il primo podio: secondo posto di categoria al Trofeo nicolaiano organizzato anche quest’anno dal Cus Bari.

«Eravamo senz’altro più maturi, più sicuri nelle manovre, più affiatati – commenta il timoniere Antonio Cantoro – e con quel pizzico di fortuna che ha evitato le rotture fastidiose che avevano compromesso Il risultato dell’Invernale». «Senz’altro la migliore regata da quando abbiamo iniziato», conferma Michelangelo Bonvino, tattico in versione super-tailer, a causa di due defezioni dell’ultima ora nell’equipaggio.

Photo Antonella Battista ©

La regata, caratterizzata da vento di brezza tesa, ha favorito le barche con i gennaker. Malgrado questo però l’abilità del tailer nella regolazione dello spi ha consentito a ITA143 di farsi largo, tenendo testa anche a qualche imbarcazione blasonata di classe Orc. «C’è ancora tanto da affinare, ma partenza e giri di boa hanno premiato l’impegno», chiosa Bonvino.

Prossimo appuntamento sarà la veleggiata organizzata per domenica della prossima settimana dal Circolo della vela in favore dell’Associazione Susan G. Komen: MattiXFede parteciperà con un equipaggio inedito, quasi tutto femminile.

Podio per MattiXFede al termine della seconda giornata

Si è chiusa con un terzo posto per l’equipaggio di MattiXFede nella classifica di raggruppamento la seconda  giornata del Campionato invernale velico “CIttà di Bari”. Dopo la falsa partenza della prima giornata, domenica 11, annullata per condizioni meteomarine avverse, le prime due regate disputate ieri hanno premiato l’impegno dei ragazzi guidati dal tattico Michelangelo Bonvino portandoli sul podio con Cecilia di Simon Proctor e Freedom di Francesco Lorusso.

MattiXFede, la più piccola del raggruppamento C della classe Libera, ha dimostrato di poter competere con le più grandi, malgrado due partenze sfortunate, vari imprevisti e qualche rottura di cui il timoniere Antonio Cantoro e i suoi avrebbero fatto volentieri a meno.

L’imbarcazione, un Sun Odyssey 37 tirato a lucido per il Campionato, ha toccato punte di 7,2 nodi sui lati di bolina della prima regata e 8,4 nei lati di lasco, dando soddisfazione all’impegno di prodieri e tailer alle prese con la non facile gestione di uno spi che risentiva di un’onda insidiosa e mare incrociato. Nella seconda prova della giornata il vento è calato prima di lasciar sbizzarrire la (annunciata) burasca alla vista della quale il Comitato di regata ha deciso di ridurre il percorso ai soli primi due lati: MattiXFede ha dovuto tenere su il Genoa3 utilizzato per la prima regata a causa di un problema alla drizza e ha così sofferto la sottoinvelatura a tutto vantaggio delle imbarcazioni rivali; un nodo e mezzo di corrente contraria che ha fatto finire la barca sulla boa al vento in virata, costringendo l’equipaggio a un 360, ha fatto il resto.

Martedì prossimo sarà tempo di debriefing per rivedere le immagini registrate dalla telecamera di bordo e valutare errori e correttivi in vista della terza  giornata, in programma per l’11 marzo, quando il campo di regata sarà un percorso costiero fino a Santo Spirito e ritorno.

Ultima messa a punto della vigilia

Sono trentuno le barche che si sono iscritte al Campionato invernale velico di Bari, poco meno della metà sono con noi in classe Libera: non siamo certo tantissimi, ma abbastanza per poterci divertire puntando chi parte da favorito.

Stamattina ultimi ritocchi, ultima messa a punto dell’attrezzatura, con occhi e orecchie aperti a capire come si stanno muovendo gli altri, che difficoltà stanno trovando, contro quali imprevisti stanno combattendo. Finché qualcuno non ha pensato che per sistemare bene il gavone di prua occorreva calare Enrico fisicamente  di capa dentro, preso per la cintola: del resto i prodieri, se non servono a questo, per che cos’altro sono ammessi a bordo?

L’incognita al momento è rappresentata dalle condizioni meteomarine: la Protezione civile ha diramato ieri un avviso di condizioni avverse. Tutti i siti specializzati sono compulsati freneticamente per cogliere al volo il minimo cenno di novità. Il maltempo annunciato, di ora in ora pare diventare sempre meno cattivo: ma le previsioni, si sa, vanno prese sempre col beneficio di inventario.

Stasera alle ore 19 breafing degli armatori nella sede della Lega Navale con consegna delle istruzioni di regata.

Lavori in… banchina

Tutto pronto. O quasi. MattiXFede, il nostro Sun Odyssey 37, è quasi pronto per il prossimo Campionato invernale velico di Bari il cui inizio è in programma per il cui prossimo 11 febbraio.

A bordo un equipaggio di amici accomunati dalla passione per la vela e per il mare, agli ordini di Michelangelo Bonvino, esperto velista e istruttore federale che ha accettato di raccogliere la sfida.

Insomma: ci sono gli ingredienti giusti per cominciare – divertendoci – la promozione del nostro progetto, che unisce lo sport velico alla attenzione ai bisogni di integrazione sociale degli anziani e delle famiglie.

Resta connesso: torna a trovarci.