Aperte le iscrizioni per il terzo equipaggio del corso di vela per malati di Parkinson

Sta per cominciare la terza edizione del corso di velaterapia per persone affette da malattia di Parkinson finanziato dall’Assessorato allo sport della Regione Puglia.

Gli stimoli fisici, emozionali e psicologici che vengono dal contatto col mare, e dallo sport velico in particolare, possono migliorare la qualità della vita degli ammalati di Parkinson, intervenendo soprattutto sui sintomi non motori, quali la depressione e l’apatia. È da qui che è nata l’idea di sperimentare questo corso, che è stato svolto fin qui già per undici utenti, divisi in due equipaggi, lungo un percorso teorico-pratico che consente di apprendere le norme e le tecniche di base del governo di una imbarcazione a vela.

Chi vi ha già partecipato ne ha tratto indubbio giovamento: universalmente la barca e il mare evocano avventura, elemento centrale per sviluppare processi di crescita e cambiamento significativi: a bordo di un’imbarcazione si sperimentano modalità di convivenza e di scambio, in condizioni complesse, che non è semplice sperimentare altrove. È in gioco il rapporto con gli altri, ma prim’ancora il rapporto con se stessi, le proprie attitudini, le proprie abilità, la capacità di migliorarsi, i propri limiti. In barca, in mare, si è obbligati al gomito-a-gomito, alla interdipendenza, al confronto, al dialogo, al lavoro di squadra, inevitabilmente alla socialità. Alla responsabilità, verso se stessi e verso i propri compagni di avventura.

Per informazioni e iscrizioni, cell. 3897693100.
www.parkinsonsail.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *